[top banner]

Medical Search Engine Mediexplorer.net

Mieloma negli anziani: risposta completa correlata a sopravvivenza libera da progressione e sopravvivenza generale con nuovi farmaci


La risposta completa era un evento non-comune nei pazienti anziani affetti da mieloma fino a quando nuovi farmaci ( Bortezomib [ Velcade ], Talidomide [ Thalomid ] ) sono stati aggiunti alla terapia standard a base di Melfalan e Prednisone.

Un’analisi ha valutato l'impatto della risposta al trattamento sulla sopravvivenza libera da progressione e sulla sopravvivenza globale.

Sono stati analizzati in modo retrospettivo 1175 pazienti con diagnosi recente di mieloma, inseriti in tre studi multicentrici, trattati con solo Melfalan e Prednisone ( n=332 ), Melfalan Prednisone e Talidomide ( n=332 ), Melfalan Prednisone e Bortezomib ( n=257 ), o Melfalan Prednisone Bortezomib e Talidomide ( n=254 ).

Dopo un follow-up medio di 29 mesi, la sopravvivenza libera da progressione e la sopravvivenza globale a 3 anni sono state raggiunte dal 67% e dal 27% ( hazard ratio, HR=0.16, P inferiore a 0.001 ) e dal 91% e 70% ( HR=0.15, P inferiore a 0. 001 ) dei pazienti che hanno ottenuto una risposta completa e in coloro che hanno raggiunto una risposta parziale molto buona, rispettivamente.

Risultati simili sono stati osservati nei pazienti di età superiore ai 75 anni.

L'analisi multivariata ha confermato che il conseguimento della risposta completa è un predittore indipendente di prolungata sopravvivenza libera da progressione e sopravvivenza globale, indipendentemente dall’età, dallo stadio secondo l'International Staging System e dal trattamento.

In conclusione, questi risultati hanno evidenziato una significativa associazione tra il raggiungimento della risposta completa e gli esiti a lungo termine e sostengono l'uso di nuovi farmaci per raggiungere la massima risposta in pazienti anziani, compresi quelli di età superiore ai 75 anni. ( Xagena 2011 )

Gay F et al, Blood 2011; 117: 3025-3031


Farma2011 Emo2011

Articoli correlati

Terapia di prima linea nel cancro metastatico del colon e del retto negli anziani: associazione Capecitabina e Bevacizumab

Le bevande dietetiche zuccherate aumentano il rischio di depressione negli anziani

Mieloma multiplo: Talidomide nei pazienti anziani non precedentemente trattati

Tumore alla prostata indolente o aggressivo negli anziani di 70 o più anni

Anziani affetti da epatite-C cronica: indicazioni e limitazioni della combinazione Interferone peghilato alfa-2b e Ribavirina

Ipertensione negli anziani, Expert Consensus di ACC/AHA

Linfoma diffuso a grandi cellule B: trattamento negli anziani

Antipsicotici correlati a rischio di infarto miocardico negli anziani con demenza

Aumento del rischio di infarto miocardico tra gli anziani che fanno uso di farmaci antipsicotici

Studio SENIOR-PLATELET: alta reattività piastrinica durante terapia con tienopiridine nei pazienti coronarici anziani